Death Note Parte Seconda

Standard

E’ finito. Ho appena finito di guardare l’ultima puntata di DN. E non mi ha deluso.. La fine banale non è stata banale…musica bellissima, disegni, colori, suoni, luci, tutto favoloso. Nessun personaggio abbandonato per la via. Lui che si rivela nella sua vera natura. Alla fine, i due personaggi unici dell’inizio, uniti dagli stessi sentimenti. Bello. Veramente… complimenti ai creatori, raramente mi capita ormai di rimanere a bocca aperta guardando i film o in questo caso, gli anime.. invece qui la bocca l’ho tenuta aperta e come, e più di una volta pure. Non ho potuto fare a meno di pensare ad un’altro fumetto (DN in realtà è un manga, da cui hanno tratto l’anime), Detective Dante. Anche quello mi è piaciuto molto, lessi le tre cantiche in una settimana o poco più..Anche lì c’è un’uomo assetato di giustizia, anche lui una specie di pazzoide, anche lui vuole costruire un mondo nuovo (nel caso specifico, distruggere una città per ripulire il mondo dal marciume) anche lui uccide e uccide e uccide, senza pietà, senza sensi di colpa,

largeanimepaperwallpapevn2chi è cattivo, chi è corrotto. Sembra ormai che l’unico modo di redenzione sia l’assassinio.. a volte sono tentata anche io verso questa soluzione, a volte mi sembra l’unica possibile. Poi rifletto meglio, e mi dico che ci sono altre vie, devono esserci altre vie. Mi dico che anche Hitler voleva liberare il mondo dal sudiciume uccidendo le persone, determinate persone, che lui identificava con il male. Mi dico che in fondo loro avevano un sogno, la cosa che accomuna questi tre personaggi è che avevano un sogno, un sogno bello, di un mondo pulito e onesto, popolato dalla gente perbene. Ma se poi si trasforma in un incubo? Vale uccidere così tante persone per realizzarlo?

Forse anche gli autori di questi fumetti hanno pensato le mie stesse cose.. hanno avuto le mie stesse sensazioni, i miei stessi dubbi. Che a volte per avere un mondo pulito è necessario passare con l’aspirapolvere. E che, come me, alla fine hanno pensato che devono esserci altre soluzioni, vista la fine che hanno fatto fare ai loro personaggi…

P.S. Ora che mi sovviene, anche gli dei in generale, da quelli antichi a quelli moderni sono famosi per uccidere in massa le persone cattive… mmm… gli dei la pensano come gli umani? o gli umani la pensano come gli dei? Light dice di voler diventare "Il dio del nuovo mondo"… che abbia preso ispirazione da loro? doppio mmm…

 

voglio pensare che siano come gli autori dei fumetti sopra citati.. 🙂

Death Note

Standard
  • The human whose name is written in this note shall die. (L’umano il cui nome sarà scritto su questo quaderno morirà.)
  • This note will not take effect unless the writer has the person’s face in their mind when writing his/her name. Therefore, people sharing the same name will not be affected. (Questo quaderno non farà effetto a meno che chi scrive non abbia in mente il viso della persona mentre scrive il suo nome. Quindi, persone che condividono lo stesso nome non verranno colpite.)
  • If the cause of death is written within 40 seconds of writing the person’s name, it will happen. (Se la causa della morte viene scritta entro 40 secondi dopo aver scritto il nome della persona, si verificherà.)
  • If the cause of death is not specified, the person will simply die of a heart attack. (se la causa della morte non è scritta, la persona morirà semplicemente di infarto)
  • After writing the cause of death, details of the death should be written in the next 6 minutes and 40 seconds. (Dopo aver scritto la causa della morte, i dettagli della morte dovranno essere scritti nei seguenti 6 minuti e 40 secondi.)
Queste sono le regole del Death Note, il quaderno della morte… post macabro? E’ che lo sto leggendo in questi giorni e mi ha colpito, mi piace.. Il protagonista nonchè possessore del Death Note è Light, uno studente di 17 anni, che un giorno trova questo strano quaderno per terra e lo raccoglie. Scoperti i suoi poteri, decide di uccidere tutti i criminali per fare del mondo un posto pulito, abitato da persone oneste e gentili, di cui lui sarà il dio. Nobile intento, non c’è dubbio. Ma io non so se potrei fare la stessa cosa.. Non so se reggerei ad uccidere tutte quelle persone.. credo che impazzirei alla fine.. Un test mi ha dato ragione, dicendomi che tra i personaggi di DN sarei L, il poliziotto misterioso che indaga su Light (così tante persone morte “per infarto” insospettiscono sai com’è…). Sono onorata di questo risultato. L è intelligentissimo, al contario dei soliti perosnaggi stupidi che mi fanno venire rabbia perchè non arrivano a cose banalissime e alla fine quando gliele dicono si stupiscono pure.. (vedi in Sailor Moon dove, nonostante abbiano tutte il viso scoperto quando si trasformano, nessuno capisce mai la loro vera identità.. mah..) Lui ci arriva subito e arriva anche dove non è facile arrivare (mi sembra giusto.. sennò che coprotagonista è?). Anche Light è intelligentissimo, e forse solo per questi due motivi mi sto appassionando a questa storia, che è veramente originale.. in più c’è questo potere macabro del DN, e c’è Ryuk, lo Shinigami (il dio della morte giapponese) che è quasi umano… lui si annoia, non è cattivo come si può pensare degli dei della morte, e a volte è quasi tenero… Insomma, una bella storia. Che continuerò sicuramente, e che consiglierei.. in più le musiche nell’anime sono molto belle, e si adattano alle varie situazioni. Spero di non rimanere delusa nel finale.. Non è come Corto, ma si sa, Corto è Corto.. 🙄