Essere me, Paturnie
Comments 10

E di nani e mortadelle…

Ora che finalmente sono libera dall’esame che tanto mi opprimeva (passato ieri!!!) posso dare libero sfogo alle mie riflessioni su questa ormai storica crisi di governo che tanto impegna i telegiornali e le orecchie di noi italiani. Non è una novità che il governo sia caduto: era la cronaca di una morte annunciata. Anche se io sono ancora convinta che Prodi credeva in quel che voleva fare. Lo vedi, tutto lì, piccolino, mortadelloso, pacioccoso.. ci credeva ci credeva. Però, quello che mi ha sempre trasmesso, è stata la sua poca verve nel fare le cose. Prometteva prometteva –  "insieme possiamo farcela!"  tutto incassato nelle spalle nelle sue interviste pre-elettorali – ma poi in concreto.. non so se si è impegnato più di tanto.. o almeno, a me è sempre sembrato che delegasse il lavoro agli altri. Che avesse poco spirito di iniziativa. Ed ora non c’è più, è ritornato dal salumiere da dove era fuggito. E chi abbiamo come alternativa? Il nano dai capelli trapiantati coi soldi nostri, lui, Silvio. Sono sempre gli stessi, sono sempre loro, cade Prodi, sale Berlusca, cade Berlusca, sale Prodi… ma chi devo votare? Chi dobbiamo votare? Secondo me, l’unica soluzione è quella di riformare la legge elettorale. Così che non siano sempre gli stessi al potere. E il nano lo sa. Ecco perchè non la vuole, la riforma elettorale. Lui lo sa… lui e la sua orribile sciarpa a pois che si porta dietro da almeno un mese. Se dovessi votare ora, io disegnerei una margherita e infilerei con fiducia la mia scheda nel simpatico scatolone. Non posso mica votare il nano.. ma nemmeno la mortadella. E allora chi? (mmm… però forse dovrei cambiare disegnino, magari vedono la margherita e pensano al partito…) Io voterei Beppe Grillo, se solo si candidasse. Ma non vuole… E poi ci vogliono dei tecnici che rimettano a posto le cose, ci vogliono persone serie che aggiustino i pezzi rotti… è inutile pienare il serbatoio di benzina se il motore è rotto. La macchina non parte. Proprio come l’Italia.. Povera Italia… così bella e così bistrattata. Una volta ho letto un articolo di una ragazza, scriveva itaglia, così, di proposito. Perchè le cose qui non vanno bene. Ma non è mica colpa dell’Italia.. io non me la prenderei con lei. Io scriverei podi, o belluscioni.. ma non itaglia. Perchè l’Italia non ha altra colpa che quella di essere governata dagli italiani incapaci, anzi: dagli itagliani incapaci.. E questo poco senso della nazionalità è un’altro dei motivi perchè quello dell’Italia non è un popolo unito, o meglio, lo è solo ai mondiali di calcio (specie se vinciamo) e quando si tratta di scacciare via i Savoia. Poi non più.. ed è un peccato, perchè il sentirsi uniti è uno dei segreti del successo di tante nazioni: quella della Grecia nella battagllia di Salamina, quella della Francia nella rivoluzione francese… ed anche in Italia ci sono state queste lotte, e persone sono morte per far stare bene noi, per avere la libertà e l’unità, due parole che ormai non hanno più un valore forte, la prima perchè è ormai scontata, la seconda perchè ognuno pensa ai fatti propri. E poi.. che figura facciamo nel mondo? Se gli italiani del passato avessero potuto sapere, non so se avrebbero combattuto ugualmente..

Annunci

10 Comments

  1. Prima di tutto, auguri per l’esame superato! 🙂

    Passiamo al tema del topic…: sono d’accordo sul fatto che sia a destra che a sinistra non è che ci sia chissà che scelta, ma di certo tra il mortadella e il nano, quest’ultimo è il più dannoso. In fondo, a causa di una forte campagna negativa dei media, il mortadella non stava facendo altro che risolvere i problemi del nano. Solo che ha fatto qualche errore di troppo, e uno di questi, che hai individuato tu e concordo al 100%, è proprio la mancanza di spiritodi iniziativa.
    La riforma elettorale ci serve come la manna: basta con i soliti politici da 20 anni a questa parte (Andreotti non vale, lui è preistorico), basta con politici vecchi. Servono menti giovani, come il Pecoraro Scanio (non dategli la colpa dei rifiuti napoletani, non ne ha!) e non mortadelle e nani bicentenari che non sanno quando mettersi da parte (e il fatto curioso è che lo stesso avviene nelle università, dove professori ridotti a fossili non lasciano spazio a quelli giovani).
    Povera Italia!

    P.s.: Lo sai che adoro i titoli come questo del topic, vero? Io ne uso tanti del genere! 😀

    Mi piace

  2. Sarei stato quasi perfettamente d’accordo con te… se non fosse per quel “voterei beppe grillo”… credo che la politica italiana di tutto abbia bisogno meno che di uno come lui… parolaio… calunniatore… populista e demagogo… cìè bisogno di gente seria… che purtroppo sembra mancare…

    Un abbraccione, mia deliziosa amica:-) felice week end:-)
    marco

    Mi piace

  3. Innanzitutto auguri per l’esame! 🙂

    Quanto al problema Berlusconi vs Prodi, attualmente ci sono sempre le stesse persone, non c’è spazio per i giovani e per le donne e questo è un fatto che difficilmente cambierà con la Casta che si è creata. Magari una nuova legge elettorale potrebbe dare maggiore scelta al popolo ma è davvero questa la preoccupazione dei politici che vogliono una nuova legge elettorale? (L’attuale legge è stata fatta da un cdx che la definisce “una porcata” e qualcuno di loro ha la faccia tosta di parlare di referendum!)
    Berlusconi non vuole più una nuova legge elettorale perchè forse sa di avere i numeri (già ha detto che Mastella passerà dalla loro parte) per comandare o forse perchè l’UE inizia a bocciare leggi come la Gasparri. Quindi per chi votare? Non voterò mai Berlusconi e il cdx! Credo che il Governo Prodi sia stato molto limitato a causa di una maggioranza risicata ma cmq mi aspettavo di più e di certo non è bello vedere che sia caduto a causa dei problemi di Mastella…
    Beppe Grillo ha detto di avere pronte le liste civiche, in tal caso forse lo voterò…

    Ciao e buona giornata

    Giuseppe

    Mi piace

  4. COMPLIMENTI PER L’ESAME!!! 😉
    Tutto ma il nano con il tappeto russo in mezzo alla testa no!
    Purtroppo secondo me manca la parte “buona” del nano… Una persona che si accaparri voti ma che ci sappia anche fare… E non sappia solo pensare agli interessi di lui e di quelli che gli permettono di scaldare quella poltrona in Parlamento… 😦
    Ormai è tutto fritto e rifritto… Ci vuole cambiamento… (purtroppo tutti sanno dire “cambiamo” ma pochi sanno farlo… 😦
    Ti abbraccio!

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...