Essere me, Paturnie
Comments 7

Non è bello ciò che è bello…

…ma è bello ciò che piace recita un vecchio proverbio. Perchè questo modo di dire? Mi è venuto in mente stamattina mentre ripensavo ad un blog di una ragazza anoressica che incitava chi leggesse a subire la sua stessa sorte, proponendolo come il solo ed unico modo per raggiungere una vita di gioia e perfezione. All’interno del post inseriva la foto di una modella scarnificata, uno scheletro ricoperto da un sottilissimo strato di pelle, un mucchio d’ossa tenuto insieme da tessuto leggero e con più trucco che sostanza. Ora. Sotto quest’immagine, che di solito ci propongono verso l’ora di pranzo con una bella scritta che occupa metà schermo reclamante:"Aiutaci perchè abbiamo fame e due enormi occhi dolcissimi e languidi di un bambino, campava sì una scritta, ma di altro genere:"Non è bellissima? Chi non vorrebbe essere così?"Io. Io alzo la mano. Io non voglio essere così. Non voglio essere storta e deforme, lontano da qualunque fattezza umana. E spero che insieme alla mia, molte altre mani si alzeranno per farle compagnia. So che essere anoressiche è un percorso lungo e doloroso, spesso portato da altri problemi più interni e gravi che essere in sovra e/o normal peso, ma quello che più mi spaventa è che leggendo in quà e là noto con grande disappunto che l’anoressia è interpretata da queste gentil donzelle come una moda, come i blog rosa o i glitterini, come il cerotto sul naso di Del Piero di anta anni fa. Perchè? Non capisco. Una volta essere anoressiche era quello che è, una malattia, un segno di disagio mentale verso se stessi e gli altri. Ora invece è una moda, un accessorio da portare per essere considerate belle e popolari. Non sto giudicando, ho avuto una mia cara amica con questo problema, ora fortunatamente guarita, e non le discrimino assolutamente. Lei però si era ammalata per motivi familiari, e per un cattivo dietologo. Ma in ogni caso è sbagliato sputare sentenze  senza prima sapere tutti i particolari. Solo, mi chiedo, è giustificabile rovinarsi la vita per essere alla moda? O per riconquistare/conquistare un ragazzo? Vale la pena morire lentamente in una agonia senza fine? Si è davvero belli ridotti pelle e ossa, con gli occhi di fuori, dove sui tuoi 40 chili 20 sono il trucco che hai addosso? Si può costringere un corpo umano con un bacino e un’ ossatura di determinate dimensioni ad indossare una taglia 38 e pretendere di avere anche le tette? Si può pretendere da un corpo umano di ridurre la consistenza delle proprie ossa, visto che gran parte del peso è determinato da queste ultime, dai muscoli, dagli organi interni che, diciamoci la verità, sono essenziali??? Non so cosa ne pensiate voi, ma, per me, non è possibile.

Annunci

7 Comments

  1. Che tristezza…
    Non sapevo stesse diventando una sorta di moda, anche perchè fortunatamente non mi è mai capitato di incrociare per strada qualche ragazza con problema del genere…
    Beh, la cosa che mi fa strano leggendo il tuo post è pensare che ci sia qualcuna che lo fa per apparire più bella e conquistare un ragazzo… mah! A me gli scheletri non piacciono, poi non so gli altri…

    Mi piace

  2. Ciao cara! Come sosteniamo da anni io e la mia Alis: La panzetta è simbolo di allegriaaaaa (sarà che non riusciamo proprio a farcela andare via XD) e soprattutto che la mamma ci cucina tante cose buone XD Un bacioneee

    Mi piace

  3. Ha ragione Marisel… Giusto su di un blog dicevo poco fa che la perfezione sta nelle imperfezioni! Sono loro che ci rendono belli, perfetti, originali, unici. Ognuno dovrebbe capirlo questo. E poi le curve sono belle! Bellissime e sensuali!!!!

    Mi piace

  4. Mi è capitato di incontrare, un po’ di tempo fa, una ragazza che conobbi in palestra quando studiavo ginnastica ritmica.
    Mi ha raccontato di essersi ammalata di anoressia e che di essere sopravvissuta per puro miracolo. Ciò che mi ha raccontanto è davvero terribile… purtroppo i modelli televisivi sono sempre più magri, oggi tutte vogliono fare le modelle e le veline!
    Oggi ci sono sempre più ragazze (e ragazzi) che cadono nel tunnel pericoloso dell’anoressia. Sembra una stupidata ma c’è chi ci crede veramente. Più sono magre più si sentono bene con loro stesse… Arrivare ad ammettere che l’anoressia è una malattia è sintomo che si sta iniziando a guarire, il problema è il prima!
    Quanto tempo si impiega per accettare di essere malati?

    Mi piace

  5. Sono d’accordo con tutti voi. Sono contenta che le persone che frequentano il mio blog sono intelligenti. E, in particolar modo, per MademoiselleK: non so quanto tempo ci voglia.. so solo che queste ragazze soffrono dolori atroci, per la fame, e nonostante questo non riescono a rendersi conto della loro malattia. A volte vorrei prestargli i miei occhi, come si fa nel Death Note, per fargli vedere a che punto la loro follia le ha portate. Ma io non sono uno Shinigami.. 🙂 A presto, e a tutti voi, grazie di essere passati. 🙂

    Mi piace

  6. è allucinante!!! il mondo del blog è pienissimo di ragazzine stupide&anoressiche, molto più che il mondo reale!!! ma ti rendi conto che hanno tutte lo stesso modo di ragionare, lo stesso linguaggio??? e sempre le stesse cose da dire: oggi 25 gr. di pane, mezza prugna secca, 25 carboidrati e 0’2 grassi vegetali? nn sono certo uno psicologo, ma queste, nel cervello, che hanno?

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...