Essere me
Comments 9

Di pregiudizi e falsa modestia

Incontro spesso persone che disdegnano in modo esagerato la moda o i programmi alla moda, come Uomini e Donne ed affini.

Ma, secondo me, la loro è tutta una maschera. La maschera di chi vuole apparire necessariamente intellettuale e fuori dagli schemi, fuori dal meccanismo del consumismo e dal trash di massa. Un esempio di questo simpatico personaggio è un mio "amico", o meglio, conoscente. Un pomeriggio mi disse che criticava aspramente la sua fidanzata perché dopo pranzo guardava Uomini e Donne, con la giustificazione che in questo modo si svagava. Lui, con una punta di superiorità, affermò di preferire "il gioco degli scacchi per svagare la mente dopo una mattina faticosa all’università". E giù paroloni come "disquisizioni", "celermente", "valutazioni", "ti introduco nel tessuto sociale" e via dicendo.

Ora.

Indubbiamente esistono persone che parlano correntemente in modo forbito, e di cui apprezzo molto lo stile e la cultura. Ma di sicuro l’età media non si aggira intorno ai 23 – 24 anni. Come non conosco persone di questa genìa preferire gli scacchi ad una puntata di Uomini e Donne o un libro o una partitella al pc/PS/XBox o una navigata su internet, come blog e/o Faccialibro.

Cercare di apparire quelli che non si è, per sembrare colti o necessariamente "superiori" alle persone normali, su di me ha solo l’effetto di risultare stupidi, noiosi e tremendamente ridicoli.

Come le persone che negano a priori di detestare la moda. Vedete io non sono patita nè di moda nè di trasmissioni sciocche. Io preferisco guardare un documentario sugli animali ad Amici, sopratutto se presentato da Piero Angela, mio sex-symbol indiscusso se infilato nel corpo di Sergio Muniz. E trovo dare uno schiaffo in faccia alla povertà comprare un paio di scarpe a 1000 €. Però a volte anche io guardo U&D (l’anno scorso, con quel genio di Federico, ammetto che lo guardavo ogni volta che c’era: mi scompisciavo dalle risate) e a volte (un pò più spesso) anche io compro i giornali di moda, perchè mi piace sfogliare quelle pagine satinate che mandano un profumo nuovo, mi piace guardare tutti quegli abiti ed accessori bellissimi, che, ammetto, mi piacerebbe molto comprare e indossare. Perchè dovrei sentirmi una sciocca, una bimbaminkia, una superficiale o con un QI inferiore alla norma se mi piacciono le cose belle? Perchè non dovrei sentirmi libera di invidiare chi può permettersi tutti quei vestiti favolosi?

In conclusione, aggiungo che sì, ci saranno sicuramente persone a cui non piace la moda o la tv trash, e che non si sono mai e dico mai interessate ad una delle due cose sopra. Ma anche che il 90% delle persone che lo affermano lo dicano solo per sentirsi più intelligenti delle altre. E che trovo la cosa un pò infantile, e loro un tantinello insicuri.

…Come chi disdegna un 23 perchè se non è almeno 28 non lo vuole ecco…

Annunci

9 Comments

  1. in realtà non sono del tutto d’accordo. la massificazione dei gusti (televisivi, musicali, letterari), e il fatto che seguire una determinata trasmissione sia considerato (con tutte le virgolette del caso) un atteggiamento normale, non implica che chi non si allinea debba essere per forza un poseur.
    non so il tuo amico, ma conosco davvero tante persone che si disinteressano di certa tv spazzatura, e non per atteggiarsi, ma perchè veramente credono in valori diversi o semplicemente non trovano nulla di interessante in quattro bellocci che si berciano addosso per la durata di due ore. per cui, la tua stima del 90% secondo me è troppo sbilanciata.
    perchè di certo esisteranno persone che disdegnano i passatempi che vanno per la maggiore giusto per il gusto di fare l’outsider. ma più che una regola mi sembra tanto un’eccezione che fa piacere a chi preferisce raccontarsi che non è possibile che uno almeno una volta nella vita non se ne sia interessato, piuttosto che doversi domandare in che modo impiega il suo tempo, e che cosa ne ricava.
    (e sotto il 27 non accetto nemmeno io!)

    Mi piace

  2.  Condivido in parte quello che dice Midnight Love ma ancor di più quello che dice Vale.. la maggior parte delle persone che cercano di dare questa facciata sono effettivamente poser. Se tutti dicessero "no che schifo uomini e donne, non lo guardo più", sarebbero i primi ad iniziare a dire di guardarlo perchè "è uno spaccato della società italiana che va visto" e giù a citarti Videocracy e via dicendo..
    Non dico che non esistano persone che effettivamente si dedicano ad altro, ma sono poche. E poi.. per svagarsi giocare a scacchi? Ma dai. Era più credibile se diceva di leggersi un libro di fisica quantistica. 

    Mi piace

  3. no vale, protesto 🙂
    in nessun caso si potrebbe parlare di spaccato della società contemporanea, perchè è solo puro entertainment – per giunta spacciato per realtà, e quindi del peggior tipo.
    già la premessa è errata: ti presentano due ragazzi bellissimi e ti fanno credere che hanno bisogno di uomini e donne per trovare la fidanzata. arrivano dieci ragazze bellissime e ci fanno credere che sono lì per il tronista. il pubblico rumoreggia, e anche i vari ospiti presenti in puntata si adirano, se viene fuori che uno dei presenti in realtà è lì solo per le telecamere. ma ci prendete in giro? è ovvio che sono lì per le telecamere, le comparsate in discoteca e così via.
    sono come dei provini portati nelle case degli italiani, con aggiunta di sentimenti di plastica, liti inutili, finti moralismi.
    chiaro che se alla gente piace, è giusto che rimanga in onda. altrettanto chiaro che quelli a cui non piace non devono essere per forza tacciati di falsa superiorità intellettuale, come se il passaggio "dico che non mi piace > in realtà quando sono da solo me lo guardo pure io" fosse obbligatorio.

    Mi piace

  4. Non trovo che il mio 90% sia una media sbilanciata, visto che nella mia percentuale includevo sia persone che affermano di non guardare programmi spazzatura, sia quelli che dicono di disprezzare la moda o gli accessori in generale. Poi il mio era un discorso riferito a personaggi del quale ho fatto esempio, che mi parla come Oscar Wilde e mi dice che gioca a scacchi per svagarsi nel circolo che lui stesso ha creato. Nel mio post mi riferivo a quella determinata categoria di persone che, in Italia, disprezzano esageratamente queste cose con un evidente tono di superiorità che dovrebbe derivare dalla loro sterminata cultura, quando poi magari non sanno chi è il presidente della repubblica.
    E con questo non voglio dire che difendo Maria De Filippi e i suoi programmi insulsi eh! Ma a mio parere, chi fa il pavone sulla sua presunta cultura è paragonabile a chi fa il pavone su quello stupidissimo trono di plastica.
    E’ esattamente a quel tipo di persone che mi riferivo. 😉

    Mi piace

  5. La cosa preoccupante è che ce n’è veramente un sacco di gente così..
    (off topic: come fai a rispondere "direttamente" ad una persona qui nei commenti??)

    Mi piace

  6. No non dico questo 🙂 Il mio commento era riferito anche al fatto che lei dicesse che corredata il tutto con frasi che (mi pare di capire) non erano di suo uso comune, ma un insieme di termini più aulici!
    E’ ovvio che uno non dev’essere per forza un poser solo perchè gioca a scacchi, è tutta la situazione che crea intorno ad un’affermazione del genere. Poi è chiaro che bisogna conoscere la persona "dal vivo" per dare un’opinione un’attimino più corretta!
     

    Mi piace


  7. "altrettanto chiaro che quelli a cui non piace non devono essere per forza tacciati di falsa superiorità intellettuale, come se il passaggio "dico che non mi piace > in realtà quando sono da solo me lo guardo pure io" fosse obbligatorio."
    "sì ma da dove viene la tua associazione: dice che preferisce giocare a scacchi quindi deve per forza essere un poser?"
    Vedi è qui che non ci troviamo. Forse mi sono espressa male. 🙂
    Io non etichetto chi gioca a scacchi per svagarsi o chi critica U&D come "poser". Io etichetto quel genere di persone che con un tono di superiorità che deriva dalla loro "smisurata cultura" si atteggia come intellettuale non sapendo magari nemmeno chi è il presidente della repubblica. Quell’atteggiamento da snob, quella puzza sotto il naso, che fa dire a priori che la moda è per pecoroni, U&D da deficienti e via dicendo.
    Perchè uno che guarda U&D dev’essere trattato come un idiota se per lui quello è il modo giusto per svagarsi? Un modo discutibile, certo, ma se a lui piace così, non vedo perchè trattarlo dall’alto in basso ostentando meriti che uno non ha. Per me U&D è un programma deficiente, e manderei volentieri a zappare chi ci va, specie i cosidetti "opinionisti del pubblico", ma ciò non vuol dire chi lo guarda lo sia.
    Nel mio post mi riferisco alle persone che volutamente dicono di intrattenersi in attività impegnate per far vedere di essere superiori, anche a loro stesse, invece di dire la verità magari. Io dopo pranzo guardo Futurama e ascolto i Rolling Stones. Non risolvo mica complicati problemi quantistici. Eppure non mi vergogno ad ammetterlo. Nè dico "bimbominkia" puntando il dito ad una persona che si guarda U&D a priori. Non posso giudicare un essere umano solo perché guarda un programma idiota. E’ da superficiali, tanto quanto i bambocci che vanno a quel programma. Spero di aver reso il concetto. 🙂
     
     

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...