Computer, Distrazioni più o meno mondane, Emmobastaveramenteperò, Essere me, Figlie di Eva, Follie di prima gioventù, Il mondo fuori dal letto è cattivo., Paturnie
Comments 13

Del trascorrere del tempo.

Una giornata, come ben sappiamo, è composta da 24 ore.

Di sfruttabili 14 o 16, dato che le altre le passiamo a dormire (e sono già ottimista nel scriverlo). Dunque se da queste 14 o 16 ore togliamo quelle per mangiare vedremo che ce ne rimangono 12 o 14 (abbondo, considero anche i preparativi). 12 o 14 ore sono tantine. Personalmente di sfruttabile ho 4 ore la mattina e 4 ore il pomeriggio, in totale 8 ore, svegliandomi alle nove (o in ogni modo, mettendomi in moto verso quell’ora) che in totale fanno 8 ore. Le altre 4 ore che mancano all’appello per far quadrare il calcolo di cui sopra le ritroviamo dalle 21.00 alle 24.00, orario in cui solitamente leggo, guardo la tv (raramente, dato che non c’è mai qualcosa che m’interessi) o gioco al Nintendo Ds, nello specifico ad Ace Attorney prima di addormentarmi.

Otto ore sono tante, e sono comunque ben distribuite. Ho un sacco di tempo da utilizzare e sfruttare a mio vantaggio per finire questa maledettissima università.

Dunque, dico io, perché ridursi a studiare dalle 18.00 alle 19.00 (19.30 perché nonostante la palpebra calante sono ligia ai miei doveri e tento di essere disciplinata) quando so benissimo che alle 18.00 il cervello con annesso sistema visivo comincia ad appannarsi e la concentrazione a diminuire? Perché la mattina mi ostino ad accendere il computer pensando “Lo faccio solo per ascoltare la musica mentre riordino camera e poi lo spengo” quando so benissimo che non lo terrò acceso solo per ascoltare la musica e riordinare? Perché invece di stabilire un programma più sano tipo a. studiare e b. dopo aver studiato uscire a fare una passeggiata mi lascio irretire i sensi e la mente dal malvagio Internet e il suo esercito di stracchini volanti stile nonno Nanni?

Da domani cambio. Ho deciso.

Accidenti, domani è il compleanno di Ste, devo preparargli la sorpresa a cui sto pensando da giorni ormai.

…Maledizione.

Annunci

13 Comments

    • Oh, il 6 maggio non è ancora finito! Porto gli auguri e ringrazio da parte sua. E da parte mia ringrazio per il complimento, mi fa piacere che gradiate il template. :p

      Mi piace

  1. Bello il tema! 😀
    Riguardo lo studio ti capisco e sono felice di sapere che non sono l’unica ad essere in questa tristissima situazione.
    Uff 😦 per me la cosa peggiore è aver deciso di scrivere riassunti e appunti al pc… Così con la scusa di accenderlo mi distraggo di più! 😦

    Mi piace

    • I primi anni anche io studiavo scrivendo gli appunti su quaderni e block notes, poi mi sono accorta che perdevo moooolto più tempo così ho lasciato perdere tempo fa… ora solo libro, matita ed evidenziatore! 😛 Uso il pc solo per prendere gli appunti a lezione, quando trovo qualche materia che mi permette di studiare su quello detto dalla prof! Solitamente lo spengo sempre quando studio perché so che tanto mi distrae e basta. Quando è bel tempo vado addirittura in terrazza, stare chiusa in camera mi deprime… 😛

      In effetti distrae davvero tanto accidenti, ti trovi bene con questo metodo? 😦

      Mi piace

      • Ti dico la verità, mi trovo molto bene. Essendo io abituata a schematizzare i testi (purtroppo mi vien difficile studiare dal libro, soprattutto materie corpose), scriverli al pc mi velocizza molto.
        Ora, quando accendo il pc per studiare e mi vien voglia di farci tutt’altro, m’impongo di non distrarmi, così sto ore col file aperto davanti alla faccia, pur di non deconcentrarmi 😀

        Mi piace

  2. Anche io a volte mi metto a fare questi calcoli malati delle ore disponibili in un giorno, chiedendomi perché un giorno non ha 48 ore o perché non siamo tipo i vampiri di Twilight che non devono dormire e sprecare 8 ore della loro vita (questa era brutta, ma quando ho letto Twilight mi affascinava il fatto che in quelle 8 ore notturne potessero fare un sacco di cose..). 
    In ogni caso, sono perfettamente come te. Non riesco a studiare! Pensa che una mia vicina di casa va a preparare gli esami in convento, così dedica tutte le giornate allo studio e non ha distrazioni. Prima o poi ci finirò anche io..

    Comunque, io sono per scrivere appunti, a mano o meglio ancora al pc. Purtroppo al pc mi distraggo abbastanza, senonché stacchi il modem e a quel punto mi riesco a concentrare di più. Chiaramente si perde un sacco di tempo, ma non riesco a studiare senza scrivere e schematizzare 😦

    Mi piace

    • E’ che vedi, io non ho voglia di mettermi lì… di solito comincio a ripetere e chiudo libro solo quando ho finito, ma “il difficile” è mettersi lì… 😛

      Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...