Abitanti della blogosfera, Essere me, Figlie di Eva, Paturnie, Poesia
Comments 2

Sorpresa

buffo. desideravo perdermi, convinta di non essere trovata ma sbagliavo.

la cosa, stranamente, non mi da tutto il fastidio che credevo. l’ombra della vanità mi accarezza i capelli con le dita sottili.

riuscirò ancora a scrivere liberamente, è un patto che stringo con me stessa. la Luna mi è testimone.

tanto più che il telefono ora mi aiuta.

[grazie per le tue orme, viaggiatore errante]

Annunci

2 Comments

  1. stefano says

    carino qui, sembra più un diario che un blog 🙂 e belle le parole che scrivi, sei molto romantica.

    Mi piace

    • Grazie Stefano. Voglio che sia il mio diario in effetti, mi manca il mio piccolo angolo di poesie. 🙂

      Chissà se tornerai o dimenticherai quest’antro, troppi ne hai visti di miei… 🙂

      Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...