Ei fu.

Standard

Dramatic LookDa ieri la Toscana è passata al digitale terrestre. Noi, da bravi pampini, ci siamo premuniti già da un pezzetto, comprandoci il codèc come dice mamma per la tv di sala e preoccupandoci di procurare gli altri due per la tv di camera mia e di cucina. Ho tentato di preparare i miei da un po’ per l’avvento del digitale e devo dire che hanno assorbito bene la cosa. Le comiche si sono presentate (come prevedevo) quando dopo cena mamma, come tutte le sere, si fa portare la televisione di cucina in camera da letto, per potersela guardare in pace sotto le coperte. Dopo circa dieci minuti di smontaggio/recupero fili/montaggio in camera la situazione è precipitata quando l’antenna portatile non voleva collaborare col codèc.

“E quel filo?”

“Non centra niente, quel filo è quello che andava collegato alla tv e che ora va collegato al decoder”.

“Ah.”

“Non è colpa sua se non va. E’ l’antenna che qui prende male si vede”.

“Ma il filo…”

“…non centra niente”.

“Quindi?”

“Nulla, si prova un po’ qua un po’ la a vedere se si trova una posizione che gli vada a genio”.

L’antenna quindi è stata posizionata nei luoghi più impensabili del comò: sopra i panni asciutti da stirare, dietro la televisione, sulla televisione, per terra. Niente. La tensione era palpabile.

“Ma il filo…”

“Aritonfa…”

Ad ogni modo, come con l’antico vaso, ce l’ho fatta. La cosa è stata da scenetta comica considerando anche l’intervento di un personaggio secondario (mio fratello) che si è messo a battibeccare con mia madre e ad impicciarsi criticando quello che facevo io e l’intervento di un terzo personaggio, il filo del decoder, decisamente ridicolo: sì e no 20 cm di lunghezza, che ha costretto me e mio fratello ad improvvisarci giocolieri oltre che antennisti. A tutto ciò si aggiunge il fatto che, avendo tre televisioni e solo due decoder (il terzo arriverà stasera), quello della cucina era stato impunemente sottratto alla sala e a mio padre, che dopo pranzo è solito farsi una pennichella di mezzora sul divano con la tv che blatera di sottofondo e senza la quale, ovviamente, non riesce proprio ad addormentarsi. Ieri sera ha salvato la situazione decidendo di guardarsi la partita dell’Inter al pc.

Per concludere il digitale terrestre, oltre ai dugento canali, ci ha portato sonni sottratti a Morfeo, occhiali sottratti a mio padre per cambiare canale, relazioni tra antenne e decoder da consolidare, abilità di equilibrio e logica da antennista aumentate. Spero in stasera.

Annunci

11 pensieri su “Ei fu.

  1. Sei fortunata, noi in lombardia siamo passati da un pezzo e mia madre se sente qualcuno che prende il canale "X", ogni volta mi fa ri-sintonizzare tutto quanto, convinta che sia io l'incapace nel non riuscire a memorizzare tutti i canali.
    Vaglielo a spiegare che dipende dalla posizione e dall'antenna se alcune persone prendono determinati canali e altre no -_-

    Mi piace

  2. Oddea, è una tragedia un po' dovunque il digitale terrestre, eh? Io per anni ero sopravvissuta con l'antenna interna nella mia stanza ma, con l'avvento del digitale terrestre, sono stata costretta ad accettare che l'antennista venisse, che la mia amata libreria fosse spostata avanti e indietro (distruggendo il parquet, oltretutto) e che potessi riutilizzare l'antenna esterna…però devo dire che, visto che ci ho guadagnato rai storia, ne è valsa la pena xD (perché sì, io guardo solo rai storia, xfactor il venerdì su cielo e tutti pazzi per amore e fiorello su rai1, per il resto vado di dvd xD)

    Mi piace

    • Anche io adoro Rai Storia! Già adoravo "La storia siamo noi" su Raitre, figurati quando ho scoperto un intero canale Minoli andante!!!
      Io in camera uso ancora la mia vecchia antennina interna, più che altro perché non esistono prese dirette per quella esterna (l'unica è in sala e bisognerebbe bucare due stanze per portarla qui… e sarebbe il male minore credo) e per ora (incrociando le dita) va. Speriamo bene!  :occhidolci:

      Mi piace

  3. Ciao Valentina, mi hai fatto sorridere, anche noi abbiamo fatto un pò di confusione, la tecnologia va seguita, però anche la tv dovrebbe  migliorare, con tutti questi canali, che raramente danno un bel film, o programmi interessanti, ma per addormentarsi sono ottimi
    un abbraccione
    grazie al tuo passaggio!

    Mi piace

    • Sai anche io ero fortemente prevenuta riguardo al digitale però devo essere sincera: quando ho cominciato a vedere che su Rai 4 danno le Desperate Housewives ho cambiato un po' idea… 😀 
      Un abbraccione anche a te e fammi sapere dove ti trasferisci eh! 🙂

      Mi piace

  4. fortunatamente ho lasciato la patria prima che tutto ciò accadesse a casa mia, dove nonostante abbiamo il satellite (senza Sky, ma comunque con centinaia di canali internazionali) mio papà ha voluto metter su Tivusat (il malefico surrogato satellitare del digitale terrestre per chi non prende il digitale terrestre) con il mio parere fortemente contrario. anche perché l'ha messo su per vedere La7 che poi si vede e non si vede, per cui tante volte finisce sempre coi miei genitori che si guardano le puntate dell'ispettore Barnaby sul computer (come hai esemplificato anche tu)
    conclusione: secondo me la tv in streaming su internet è il vero futuro, e non sto digitale terrestre a cui ci hanno costretti solo perché avevamo un primo ministro padrone di (pessimi) canali televisivi

    Mi piace

    • Anche qui da me La7 non si vede che a scatti, pensare che prima del passaggio definitivo era uno dei cinque canali che si vedevano col digitale… mah… Anche secondo me la tv in streaming è il futuro (infatti poco tempo fa commerciavano anche il televisore che si connette ad internet per guardare i filmati su YouTube e su Megavideo) ma per adesso lo vedo troppo avveniristico, le persone che usano la televisione in modo maggiore sono per lo più anziani e gente che non vuole avere niente a che fare col pc, inoltre è certamente più comodo pigiare un bottone e guardare un film alla tv che accendere il pc, cercare su internet etc etc… resta il fatto che se avessi i soldi il televisore che si collega al wifi lo comprerei eccome. :asd:

      Mi piace

      • esatto, col fatto che siamo una popolazione di cariatidi preferiamo aver la comodita' di premere un solo bottone per guardare quel che decide qualcun altro piuttosto che premerne due per guardare quel che vogliamo noi.
        in realta' poi penso che la cosa potrebbe anche essere abbastanza semplice, solo che appunto vendono le tv con internet interfacciato come roba da geek e non prodotti per tutti… purtroppo il controllo delle masse passa anche per la tv (e chi lo esercita non se ne vuole di certo liberare a favore del libero artibrio lasciato ai telespettatori)

        Mi piace

        • Sopratutto attraverso la tv! Purtroppo è il più grande mezzo di informazione di massa quindi anche per conoscere cosa accade nel mondo la gente si affida più alla televisione che ad altri mezzi… per questo io ormai non potrei più fare a meno di internet; avrà anche i suoi difetti ma vuoi mettere la libertà che si respira qui dentro…? Do pienamente ragione agli scrittori che hanno intitolato il loro libro “Internet è un dono di Dio”, non saprei trovare espressione migliore…!

          Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...