Mese: giugno 2012

Uhu

Sono in terrazza. ( :stayinalive:).   Guardo un attimo il cielo e mi sembra bianco. BIANCO, capite? Come quando da piccola disegnavo sul cartoncino Bristol prima il paesaggio e poi coloravo lo sfondo. Volevo fargli una foto e pubblicarla a sostegno delle mie parole ma la fotocamera mi tradisce: per lei, infatti, il cielo è come dev’essere: azzurro. Un azzurro sbiadito, certo, ma pur sempre azzurro. Devo preoccuparmi?  :mumble: Annunci

Sui fashion bloggers.

Ispirata da questo articolo voglio riprendere il discorso fashion bloggers di cui finora ho solo accennato in qualche post passato o verbalmente durante qualche discussione qua e là. Delle fashion bloggers se ne sono dette (e se ne stanno dicendo) di tutti i colori e dopo circa due anni dal loro avvento, promosso dalla chiacchieratissima Chiara Ferragni di The Blonde Salad, sposo l’opinione di Miss B. nell’articolo sopra linkato: in tutto questo tempo non si è visto un miglioramento qualitativo di questi personaggi; non c’è stato uno sviluppo nelle competenze, nel modo di scrivere, nella formazione di un’opinione, nel diritto e dovere di critica a questo o quello, non c’è stata la voglia di acquisire un qualcosa che permetta di avere una marcia in più, un’attenzione particolare che distingua dalla massa. Nessuna nuova ma neanche nessuna buona nuova. Anzi, se devo essere sincera, un cambiamento c’è stato ma in peius: se prima i post erano molto più spontanei e sinceri, se raccontavano il quotidiano e un mondo nel quale tutti bene o male potevano rispecchiarsi, adesso …

Yes

Ritorno dalla mini vacanza di un weekend ospitata dal mio adorabile S. carica di sorprese e di regali. Due paia di scarpe, due top, un paio di pantaloncini, un fumetto di Lupin ovviamente già divorato sul momento e un portatilino in prestito, il suo, da cui sto scrivendo questo post comodamente sistemata sullo sgabellino bianco del terrazzo con una gentile brezza e un bicchiere d’acqua fresca alla mano, qui accanto a me sul tavolo, che mi aiutano a sopportare la canicola. Era dall’aprile 2011 che non scrivevo qui sul terrazzo, che non mi sentivo ragazza moderna da Gossip Girl always on always on pc e devo dire che la cosa mi mancava parecchio, molto più di quanto immaginassi. Adoro questa meravigliosa sensazione di potere che sprigiona questo meraviglioso aggeggino nero, adoro il suo essere piccolo e maneggevole, tanto da poter entrare in una borsa, adoro il fatto di potermelo portare sempre dietro, come fosse il mio diario personale.   :occhidolci: E’ proprio questo che adoro, sopra tutto:  il fatto di poter andare da una stanza all’altra, …