Disegni, Distrazioni più o meno mondane, Essere me, Figlie di Eva, Follie di prima gioventù, Fumetti
Comments 6

La pazzia di Vale

Incoraggiata dal buon Brunez che pubblica i suoi magnifici fumetti sul suo blog (vi consiglio di farci un giro!) ho deciso di pubblicare anche io i miei disegni, quelli che scarabocchiavo annoiata tra i libri di greco e latino dieci anni fa ormai (sob!) . Ho intitolato questo post “La pazzia di Vale” perché questa fu l’opinione di una mia amica nel vederli (dopo disse che erano belli, ma la prima risposta è quella che conta… no?) 😉

Ai posteri l’ardua sentenza: che ve ne pare? (Cliccate su ognuno di loro per vederli ingranditi)

La maggior parte di loro sono disegni fatti da liceale appunto, più precisamente sono presi da riviste (come la coppia con la borsa di Alviero Martini ai piedi) e da fumetti (City Hunter, con la riconoscibilissima Kaori, e Dylan Dog). Sono fatti su fogli volanti di block notes, come si può ben vedere, ma anche sul mio vecchio diario; un’agenda della banca regalata ai miei per Natale che si è trasformata nel mio piccolo Getsemani personale. Sono sempre stata una personcina precisa quindi su ogni disegno ho apposto la data in cui è stato realizzato: in alcuni di loro non si vede perché vi ho apposto sopra la mia “firma” col copyright ma la coppia, Kaori e la pensatrice malinconica sono tutti del gennaio 2001 mentre il Dylan Dog ritratto ne “Il grande sonno” (che ho scurito a computer dato che il lapis era troppo chiaro per essere visibile su schermo) è del maggio 2005, durante il mio primo anno di università. E a ben pensarci ho smesso di disegnare proprio in quell’anno, salvo una “Promethea” schizzata nel ’07 (o era il 2008?)

Ho altri disegni nel mio arco che pubblicherò più avanti, spero che questi vi piacciano!

Chissà che non mi torni la voglia di disegnare grazie al blog… 🙄

Annunci

6 Comments

  1. ottimo lavoro! 🙂 tra l’altro i disegni fatti su diari e libri di scuola son i più spontanei di tutti, quelli fatti con meno pare perché non c’è l’ansia da “pubblicazione”, li si fa per divertimento personale… veramente belli

    PS: buona l’idea di datarli, io non l’ho mai fatto così purtroppo non ho traccia di quando ho fatto di preciso questo o quel disegno (anche perché non essendo mai veramente progredito artisticamente non posso collocare i miei disegni cronologicamente neppure sulla base del tratto)

    Mi piace

    • Grazie mille, sono contenta che ti piacciano! :buongiorno:
      Ho avuto “il periodo City Hunter” quindi ne vedrai ancora tanti del genere, pensa che ho fatto un quadernino tutto dedicato a lui… :asd:

      P.S. L’idea di datarli mi è venuta da Tsukasa Hōjō, l’autore di City Hunter appunto, che sui disegni “singoli” diciamo, non sulle tavole dei fumetti, apponeva il mese e l’anno in inglese. Ovviamente ho imitato subito la cosa essendo precisa di mio! 😀

      Mi piace

    • Uh che gentile, grazie Laurie! Sono contenta di scoprire un’altra persona che ha avuto – e sta avendo tutt’ora- “il periodo City Hunter” ^^

      Proprio stamane li ho ripresi in mano, ne ho scoperti altri di cui avevo perso memoria… il “problema” sarà trasporli sul pc dato che lo scanner è rotto! Temo dovrò fargli una foto col telefono!

      Mi piace

  2. Pingback: La pazzia di Vale #2 | Valentina V.

  3. Pingback: … | Valentina V.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...