Repetita iuvant

Standard

chandler-bingMi è capitato tra le mani quell’orrido libro che è Badlands. Sono arrivata al 60% sul Kindle.

E, ancora una volta, mi dico che sono perfettamente in grado di scriverlo, un libro. Senza alcun problema. Uno che è uno proprio.

Progetto A4

Standard

Salve scriventi! Ho una proposta per voi. Non sarà semplice, ma può piacere ad alcuni di voi. Si chiama “Progetto A4” perché per partecipare serve un foglio A4. Avete presente quei fog…

Sorgente: Progetto A4

Writing Challenge: le tue infatuazioni per tre celebrità

Standard

Altro giorno altra Writing Challenge: questa volta devo raccontarvi di chi sono o stata infatuata tra le celebrities. Cominciamo:

Quando andavo alle elementari mi innamoravo spesso dei protagonisti dei cartoni (anche loro valgono come celebrità, no?) ma sopra tutti ce n’era uno ed uno solo: Johnny di “E’ quasi magia Johnny.”

Ero talmente cotta di lui che scrivevo il suo nome sui quaderni, sui fumetti e dove mi capitasse, da grande volevo somigliare a Sabrina (anche perché, strano ma vero, non ne ero affatto gelosa – capivo che tutto sommato erano cartoni!) che trovavo bellissima… e per un certo periodo ci sono anche riuscita, almeno per quanto riguarda i capelli.

Crescendo cominciai ad interessarmi alle boyband, e di conseguenza presi una cottarella per Nick dei Backstreet Boys.

nick

Avevo il diario pieno delle sue foto (e quelle della band in generale), dei loro testi e delle loro interviste. Ah disgraziata.

L’ultima celebrità per la quale ho preso una cotta è stato il buon Sergio Muniz… avevo il poster attaccato all’armadio davanti al letto, nel periodo di cui si sta parlando, così che fosse la prima cosa che vedessi quando aprivo gli occhi e l’ultima prima di addormentarmi. Era un poster dove era in costume, sorridente, sotto una palma…

Da Sergio Mugniz (come lo chiamava il mago Forest) in poi non ho più avuto infatuazioni. Stimo ed apprezzo molto il buon Colin Firth; è bravo e bello ma non ne sono proprio innamorata… 😛