All posts filed under: Interazioni

Me e gli altri.

Organizzare un matrimonio

Ebbene sì: sono mancata per un mese intero a causa del mio… matrimonio. La vostra diario di carta si è sposata! Organizzare un matrimonio è qualcosa di incredibilmente divertente ed istruttivo, da un certo qual punto di vista. So bene che è un’esperienza stressante, faticosa e a tratti allucinante; tuttavia permette di venire a contatto con diverse persone e di conoscere davvero quelle che credevate di conoscere. In questi lunghi mesi di preparazione, infatti, sono venuta a contatto con svariate tipologie di personaggi, che mi divertirò ad elencare qui sotto. La tizia dell’agenzia di viaggi Efficientissima, velocissima, iperconnessa. In cinque minuti ha organizzato il nostro viaggio di nozze chiamando da Roma a Bangok passando per Dubai (era così, no?) Unica pecca: o si fa così o si fa pomì. Alle nostre richieste (legittime) di trovare un modo alternativo per permettere agli invitati di farci il regalo che non fosse il suo sito online (per di più poco curato nei dettagli), si è chiusa a riccio in un modo impressionante, e, ultimamente, non ha neanche più risposto …

C’era una volta Twitter.

Twitter era un social carino, semplice, puro, senza inserzioni pubblicitarie. Aveva contenuti genuini, di qualità, pensati, scritti, sentiti. Favoriva le persone, le interazioni, lo scambio di idee, la conversazione. Era talmente semplice che a stento si poteva credere che un qualcosa di così lineare e quasi primigenio avesse così tanto successo. Si poteva scrivere senza l’ingombro di conoscere, ricambiare, salutare per strada, discutere di cosa avevi scritto con chi vedevi tutti i giorni, scoprire che Tizio la pensava in un certo modo. Le relazioni che si intrecciavano non erano amicali, ma basate su comuni interessi, dunque tutto era più genuino. Un bel giorno si diffuse la voce che Twitter era il social dei VIP, e, dato che questo in parte era vero, la conseguenza naturale fu l’orda di ragazzine adoranti che si riversarono sul dorso dell’uccellino azzurro perché portasse ai loro idoli le dichiarazioni d’amore, i baci, le promesse; più, gli hashtag cretini tipo: “wewant1directioninItaly” e “HappyBirthdaySelenaGomez” che presero ad invadere la sezione dei Trend Topics. Se prima si poteva spaziare da un argomento all’altro, …