All posts filed under: Zingarate

Gli amici

Domenica io ed S. siamo stati al Lucca Comics and Games, il festival dedicato ai fumetti, al gioco e al cinema di animazione che si svolge ogni anno a Lucca per l’appunto. Prima di andarci, però, ci sono stati tristi presagi e oscuri pensieri. Anche gli amici volevano venire. E io già m’ero immaginata la scena qui sotto.   Ché gli amici hanno quasi tutti 30 anni, su per giù, io sono la più piccina, ma hanno il coraggio di dimostrarne 15 o, all’occorrenza, pure 5. Sicché ero già pronta al martirio quando ci hanno detto: “O, ma voi ci andate? Ci si viene anche noi!” E già avevo detto ad S. che, se proprio mi avessero rovinato il programma della giornata (più che altro assistere alla presentazione del libro sulle tavole inedite di Hugo Pratt che dovevo, e sottolineo dovevo vedere) ci sarebbe stato per loro una bellissima sbottata della serie: “O bimbi oggi funziona così: ognuno fa quel che cavolo gli pare. Sicché se voi volete andare di là ci andate, io vado …

Piove

Amo quando piove, l’ho già detto vero? “Almeno una decina di volte” (voci sparse che mi risuonano nelle orecchie) Stamani poi sono riuscita ad alzarmi, vestirmi, truccarmi (e senza usare il fondotinta!) e scendere giù in piazza. Nonostante sia uscita di casa alle 11.40 è stato piacevole uscire a fare una passeggiata, prendere un ginseng con mamma e fare un po’ di vita social. Sono stata da Claudia a farle un saluto (lo ammetto, sopratutto per sfuggire al mazzi che camminava avanti a me. Non per cattiveria ma non avevo voglia di attaccare bottone e ripetere mille volte “no grazie” al sicuro caffè che mi avrebbe offerto) e dal Sabaticcio. Ho scelto appositamente di fare il giro lungo e non tagliare per il borgo, come faccio sempre, proprio per godermi la girata. Di solito quando esco scelgo sempre la strada più breve e le opzioni che mi consentono di risparmiare più tempo possibile, ma sono convinta che se prendessi le cose con maggiore calma vivrei meglio. Sono arrivata su al boschetto e mi sono seduta …